Creazione di una rete di laboratori strategici congiunti tra università e aziende

Attività Trasversale 2

Nello scenario odierno, la potenza del progresso scientifico risiede negli istituti di ricerca e nelle aziende di ricerca e sviluppo (R&S). Queste realtà guidano l’innovazione ciascuna nella propria maniera: conducendo studi pionieristici e sviluppando prodotti e tecnologie rivoluzionari, rispettivamente. Immaginate fino a che punto potrebbe avanzare l’innovazione se si armonizzassero le traiettorie e le prospettive della ricerca con strategie di mercato volte a realizzare soluzioni sostenibili. Questo è l’obiettivo dell’Attività Trasversale 2 (Cross-Cutting Activity 2 o CC2) di iNEST: smantellare le barriere radicate che dividono i mondi della ricerca e della produzione.

Secondo iNEST, la chiave per realizzare questa ambiziosa visione sta nel creare un ambiente di lavoro veramente condiviso, che vada oltre lo scambio puramente intellettuale per abbracciare spazi di collaborazione fisica. Questa è la visione alla base del concetto di Lab Village, un polo dinamico di laboratori congiunti dove persone provenienti sia dall’ambito accademico che da quello industriale convergono per co-creare prodotti, servizi e manufatti all’avanguardia. Identificando aree di interesse comune, università e aziende riescono a definire piani di ricerca scientifica e tecnologica che mettono in gioco i rispettivi punti di forza: l’esperienza di ricerca dell’accademia e l’acume strategico dei pionieri dell’industria.

All’interno dello Spoke 9, la missione della CC2 è quella di elevare l’interazione e la sinergia tra industria e ricerca nell’area di Trieste. Creando un ambiente in cui le menti brillanti del mondo accademico si connettono con leader di aziende proattivi, idee di ricerca innovative si trasformeranno in soluzioni che porteranno benefici concreti ai cittadini. Questo stimolerà una cultura di conoscenza condivisa, crescita reciproca e progresso tecnologico duraturo. Al tempo stesso, promuoverà una visione di Trieste come pietra angolare per il trasferimento tecnologico sostenibile ed efficace.

I living lab: potenziare l’innovazione e trasformare le comunità

Per superare la sfida di diffondere i risultati della ricerca alla fetta più ampia di popolazione, sono emersi degli ecosistemi innovativi: i living lab.
Immaginate una problematica sociale con implicazioni su molteplici livelli, come la mobilità urbana, la gestione dei dati sanitari o la logistica turistica. Un living lab è una comunità vibrante dove gli scienziati collaborano a stretto contatto con una porzione variegata di popolazione. L’obiettivo di un tale snodo dinamico è immaginare, progettare ed eseguire esperimenti mirati ad affrontare queste preoccupazioni urgenti. Si tratta di una potenza comunitaria per la messa in campo di tecnologie, prodotti e servizi trasformativi con il potenziale di plasmare il nostro mondo.

Il Lab Village a doppio livello di Trieste

I Lab Village sono già presenti in tutto il territorio del Triveneto, comprendendo una miriade di settori compresi nella missione di iNEST. In particolare, la città di Trieste si erge come un luogo senza pari per l’innovazione e il trasferimento tecnologico. Vantando la più alta concentrazione di ricercatori in Europa, Trieste ospita un ecosistema dinamico di R&S, che include due prestigiose università, una serie di rinomate istituzioni di ricerca pubbliche, un parco tecnologico e la sede di importanti aziende italiane. In questo scenario, Trieste offre un terreno ideale per la coltivazione di solidi Lab Village, capaci di innescare svolte trasformative.

Per sbloccare il pieno potenziale di Trieste come polo dell’innovazione di riferimento, la CC2 sta guidando la creazione di un Lab Village a doppio livello. Si tratta di un’opportunità unica per stabilire un centro visionario e sostenibile in linea con gli obiettivi a lungo termine del Consorzio iNEST.

TCube: Innovare con la Scienza

Il Lab Village fisico

Dettagli

L’Attività Trasversale 2 inizia nel mese 1 e termina nel mese 40.
Il responsabile è l’Università degli Studi di Udine (UNIUD).